Loredana Zino

Nasco a Genova come autrice di narrativa e poesia, successivamente mi innamoro del teatro e per diversi anni trovo nella scrittura drammaturgica e nella regia una certa completezza ed autoterapia.

Per la mia formazione si rivelano ben presto fondamentali due percorsi paralleli, quello artistico e quello relativo alla ricerca spirituale e di conseguenza ad un approccio olistico delle terapie. Dunque mi avvicino ai Laboratori teatrali dell’associazione Teatro Lunaria, e al Centro Reiki di Fiorella Testa.

La morte di Freddie Mercury, leader dei Queen, nel ’91, è uno degli eventi-chiave, che mi spinge a Londra per scrivere un romanzo biografico, “La Marcia della Regina Nera”. Questo libro mi ispirerà cinque spettacoli, e troverà nell’Editore Kaos Gammalibri di Milano chi lo porterà al successo, in due ristampe consecutive.

Acquisisco l’Attestato di primo e secondo livello Reiki, e gli Attestati di Training Autogeno, Autoipnosi per l’auto-controllo emotivo, Programmazione Neuro Linguistica (PNL) presso il Centro Cipia del Dottor Evaldo Cavallaro di Roma, mio primo Maestro, nel fertilissimo periodo dal ’96 al ’99.

Pratico lo yoga per tre anni presso il Centro Studi Yoga Gayatri di Antonella Sterle, dove incontro la mia seconda Maestra, la sciamana Aline Vergano Hannigan, ebrea statunitense la quale mi introduce al concetto di karma, e mi ispira la scrittura di un libro a quattro mani con la mia amica Pina De Murtas,”Sette racconti di vite precedenti”.

La ricerca di terapie naturali mi porta a frequentare il corso “I rimedi floreali di Bach” presso l’Associazione Scientifica Amal del Dott. Natour.

Nel frattempo conduco Laboratori teatrali e i primi corsi di Scrittura creativa a Genova, presso il Centro Shatsu, il Centro Lara terapie alternative, e Il Melagrano.

Della Scrittura creativa scopro essere negli Stati Uniti materia universitaria gia’ da diversi anni, e mi colpisce il testo di una docente, Natalia Meztger, che col suo saggio “Scrivere per crescere” offre una visione della scrittura del tutto slegata dal conformismo accademico e mi spinge ad approfondire l’argomento, fino ad affinare una conoscenza e una pratica quale sicuro mezzo per trascendere e collegarsi al Sè.

Mi occupo di pubbliche relazioni, interviste e promozione di spettacoli per l’Associazione Teatro Lunaria, con cui mi sperimento attrice dilettante in diverse produzioni, al fianco di attori professionisti internazionali e nazionali.

Nel 1996 fondo “Le Pleiadi”, primo gruppo teatrale sperimentale, assieme a tre amiche.

Lo stesso anno faccio l’incontro con la terza Maestra, la channeller ed esperta di sciamanesimo Maria Elena Perreno di Torino, che segnerà una svolta decisiva nel mio percorso di ricerca e nella mia vita personale. Con Maria Elena faccio un ritiro “Dall’Io al Se'” presso un agriturismo toscano, e anni dopo tramite lei mi avvicino all’Accademia della Scienza Futura del Dott. James Hurtack.

Hurtack, autore, tra gli altri, de Le Chiavi di Enoch, considerato un Profeta in Austria e in USA, collabora alla stesura del mio lavoro drammaturgico “Gesù”, ispirato ai suoi testi.

Nel 2001 fondo l’Associazione Teatro della Conchiglia, poi trasformata in Circolo Arci La Conchiglia, dove mi diverto ad organizzare eventi culturali, docenze di recitazione e scrittura creativa, tecniche di rilassamento, e dove ospitiamo spettacoli teatrali, di danza, gruppi musicali, mostre, conferenze a sfondo sociale e di ricerca spirituale. In quel periodo stringo una fruttuosa collaborazione col coreografo Carlo Torre, che cura i balletti in diversi miei spettacoli, e di cui frequento i corsi di Espressività Corporea.

Nel 2006 presso l’Istituto Duchessa di Galliera conduco un Laboratorio Teatrale per la produzione di un musical tratto da una mia fiaba, “La leggenda delle Silfidi”, con la professoressa di musica Enza Nalbone. Lo stesso anno col Duchessa di Galliera rappresentiamo “Maschere genovesi” ai Giardini Gilberto Govi.

Mi sperimento nella conduzione di un Laboratorio di Creatività (disegno mandalico, canto corale e scrittura creativa) presso il Centro Lugli di Genova, per pazienti psichiatrici lievi.

Partecipo per diverse edizioni all’allestimento di brevi pezzi teatrali e performances all’interno degli eventi Luci sui Forti a Forte Sperone e presso la Lanterna: Ghost Tour San Giovanni Battista, e Ghost Tour Halloween, collaborando con l’Ecole Scuola di danza di Giovanna Vitagliano e l’Associazione Amon di Marco Pepe’.

Frequento corsi di canto con la musicoterapeuta Claudia Sanguineto, e per due anni un corso di canto lirico con la mezzosoprano Dott.ssa Laura Bulian, che cura anche i cori dei miei spettacoli.

Con mio marito Maurizio Vassallo che lo ha ideato, fondo il gruppo Art-Fusion, organizzando performances pittoriche dal vivo soprattutto a scopo benefico, partecipando ad eventi cittadini quali la Notte Bianca e il Ghost Tour, e guidati dall’artista Sabrina Garreffa ne sperimentiamo una variante denominata Ciocco Art-Fusion, in cui i pittori dipingono grandi focacce con il cioccolato fuso, in tempo reale e dal vivo.

Nel 2011 scrivo la prima stesura del “Manifesto Art-Fusion”, una sintesi in ventiquattro punti della mia visione delle arti come linguaggio multiforme e unico, e dell’artista come traduttore di una realtà trascendente.

Lo stesso anno mi cimento nella prima prova come film-maker, in un mediometraggio di nostra produzione tratto da un mio testo inedito, “La Nuova Atlantide”.

Nel 2013 il Circolo Arci La Conchiglia si trasforma nello studio di tatuaggi ed arti visive The Scream of the Butterfly, diretto da mio marito, ed io mi prendo un paio di anni sabbatici per elaborare una nuova visione del modo di fare teatro. Nel frattempo lavoro come operatrice call center presso TeatroLandia.

La lettura di Jodorowsky mi apre il mondo della psicomagia come metodo espressivo che usa le arti e la creativita’ come terapia; e il testo dello stesso autore, La Via dei Tarocchi, mi spinge a rispolverare un’antica passione per le carte, e a rielaborarla in funzione di ricerca simbolica e crescita personale.

Nel 2014 una nuova collaborazione col gruppo Le Quattro Chitarre in cui abbiniamo l’album La Buona Novella di De Andre’ a testi di Alda Merini tratti da “Poema della Croce”, produce lo spettacolo “Maria complice di Dio”, messo in scena al Soc Certosa.

Nel 2015 l’incontro con il cartomante Maurizio Buzzini mi offre la chiave di volta per una serie di workshop e laboratori dove integrare lo studio dei Tarocchi e l’atto psicomagico con l’atto teatrale.

Nello stesso anno un altro incontro fondamentale, quello con l’omeopata Gabriella Mereu mi spalanca le porte della ricerca. Decido di affiancarla nella sua lotta per essere riabilitata alla professione, invitandola a professare a Genova, e scrivendo per lei e con lei lo spettacolo biografico “La Metafora della malattia”, che riscuote grande consenso a cui segue una breve tournee’ con date a Genova, Firenze e Cagliari. Nello spettacolo la dottoressa Mereu debutta come mia allieva attrice.

Nel 2016 il breve sketch “Il Mago e l’Eros” rappresentato nella rassegna “Luci sul Forte” presso la Lanterna di Genova.

Nel 2017, dopo tre anni di ricerche in ambito teatroterapico, metto in scena “AmLeto ad Occhi Chiusi” dello psicoterapeuta lombardo Walter Orioli; una performance interattiva e sensoriale in cui gli spettatori vengono condotti al centro dell’azione teatrale, bendati e coinvolti nell’ascolto utilizzando i rimanenti quattro sensi. L’anteprima al Centro Banchi come esperimento sociale, e il debutto al porto antico, presso la chiatta di Dialogo nel Buio, rappresentanti ufficiali dell’Istituto Chiossone di Genova per non vedenti e ipovedenti. In seguito replicato presso il Laboratorio sociale di Vico Papa e alla SOMS Castagna.

Le produzioni teatrali .

Come autrice, interprete e regista:

  • Chi ha ucciso Bambi?
  • Freddie Mercury, la Regina Nera
  • Gesù (commedia musicale) – ispirato al testo “Le Chiavi di Enoch” di J. Hurtack; con l’insegnante e danzatrice del ventre Amar; coreografo e danzatore Carlo Torre .
  • Dialogo tra Gesù e le donne – ispirato al testo “Pistis Sophia” di J. Hurtack.

Autrice e regista:

  • My fairy king – coreografa Alessia Schiavone, scenografa Nada Graffigna .
  • Il re delle fiabe
  • Buonanotte Mr.Mercury -col gruppo musicale Radio Ga Ga, coreografo Markus Zmoelnig.
  • Fabrizio De Andrè e l’Impiccato da Tre Soldi – commedia musicale, col gruppo Le Quattro Chitarre, coreografo Carlo Torre
  • Il Cacciatore di Api (mia fiaba inedita)
  • Sono nata il ventuno a primavera – tributo ad Alda Merini, movimenti coreo Carlo Torre
  • La leggenda delle Silfidi (mia fiaba inedita)
  • La via della Povertà (Prima e seconda Parte)
  • Maria complice di Dio – basata sull’opera di F.De André’ “La Buona Novella”; col gruppo Le Quattro Chitarre.

Regista:

  • Maschere genovesi
  • Le avventure del Piccolo Principe – ispirato al testo di Saint-Exupéry
  • Barcelona – commedia musicale, ispirata all’album omonimo di Mercury-Caballé –
  • Messaggio di Luce – spettacolo benefit in collaborazione con Caritas, coreografo Carlo Torre
  • Carmen, di Bizet – in collaborazione con L’Ecole Scuola di danza
  • Salomè , di Oscar Wilde.
  • Orfeo ed Euridice
  • Dracula, di Bram Stoker
  • La Metafora della Malattia, con la dottoressa Gabriella Mereu
  • Il Mago e l’Eros, di Gabriella Mereu
  • AmLeto ad Occhi Chiusi, di Walter Orioli

In ambito letterario – editoriale

  •  Nel 2002 pubblico on line il romanzo esoterico “Stella Lupo” – Edizioni Imieicolori
  • Nel 1994 vinco il Primo Premio Trofeo Farabolina di Viareggio col testo “Le mie memorie – da Farookh Bulsara a Freddie Mercury”
  • Nel 1996 e nel 1997 vinco il Primo Premio Accademia dei Parmenidei di Salerno, sezione parapsicologia, col testo “Sette racconti di vite precedenti” scritto con Pina De Murtas.
  • “La Marcia della Regina Nera” , biografia fantasy di Freddie Mercury, edizioni Kaos- Gammalibri, Milano.
  • “Migrazioni” silloge poetica.

Le attività da me svolte sono citate nella tesi di laurea “Arteterapia e musicoterapia” dell’allieva Raffaella Maggiolo, curata dai Prof. P.A. Rossi e F. Surdich.